Vuoi sapere di più sugli Interscambi giovanili…

C’è fermento attorno all’edizione 2024-2025: l’organizzazione della parte trentina procede a ritmo sostenuto ed oramai è imminente l’arrivo dei giovani discendenti.

I candidati sono stati selezionati:

  • I discendenti dall’estero provengono dai seguenti paesi: Argentina, Brasile, Cile, Messico, Paraguay e Stati Uniti.
  • Gli ospitanti trentini gli accoglieranno nelle seguenti località Trentine:  Altopiano della Vigolana, Arco, Carzano, Cembra-Lisignago, Roncegno Terme,  Rovereto, San Michele all’Adige, Terre d’Adige, Trento, Vallelaghi, Vallarsa e Ville d’Anaunia.

La fase organizzativa trentina è a buon punto: gli ospitanti sono stati preparati per ricevere i loro partner. Durante l’ultima riunione è stato fatto un grande passo avanti con l’aggiornamento completo su tutte le pratiche burocratiche da seguire all’arrivo dei partner.

I programmi di massima, ovvero l’organizzazione delle attività e degli incontri, sono quasi pronti.  Ora non resta che attendere l’arrivo dei giovani dall’estero che arricchiranno l’esperienza complessiva per tutti i partecipanti.

 

Conosciamo i giovani trentini che attendono l’arrivo dei discendenti per condividere con loro i prossimi giorni!

Andrea Morelli ci racconta le motivazioni per cui ha aderito al progetto e le aspettative

Giuliano Zandonai è di Rovereto, ma è nato in Cile. Ha molto in comune con i ragazzi discendenti trentini  che conoscerà grazie al progetto interscambi

 

 

Edizione precedente 

Interscambio 2023-2024

E’ un programma offerto dall’Ufficio emigrazione della Provincia autonoma di Trento volto a favorire la reciproca conoscenza tra giovani, nati e vissuti all’estero, di famiglia di origine trentina ed i loro coetanei che vivono in Trentino.

Il programma di quest’anno (luglio 2023) prevedeva di incontrare e visitare alcune realtà del territorio tra le quali: l’Università di Trento, il Museo Etnografico San Michele all’Adige, Santuario di San Romedio, la Fondazione Stava 1985, il Palazzo della Magnifica Comunità di Fiemme a Cavalese, la Casa di Santa Paolina, il Bosco delle Radici, Parco Arte Sella, le città di Trento e Rovereto, il paese e il Comune di Tesero, Riva del Garda, …..

Attraverso i seguenti spot potrete sentire dalla voce dei protagonisti cosa ha significato per loro questa esperienza:

Nei prossimi giorni saranno on line le testimonianze di:

 

Casa Maggioli – sede dell’Ufficio Emigrazione

 

 

 

Arte Sella – Valsugana

Articoli Collegati

Risposte

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  1. Ciao carissimi del Trentino! Come faccio a partecipare all’Interscambi Giovanili? Non sono così tanto giovane (ho 43 anni), insomma, sono un adulto giovane 😉 C’è un’età minima per partecipare? Vorrei saperne di più. Grazie e un abbraccio forte dal Brasile 🙂